Consigli letterari per amanti di serie tv

Logo 2Cari “malati di serie tv” orfani delle serie del cuore come potete superare al meglio il distacco? Il metodo è semplice: scrollate gli infaticabili occhi dallo schermo e metteteli a dura prova tra le pagine di un buon libro (gli oculisti ringrazieranno). Un po’ di vita sociale ed una boccata d’aria sono sempre consigliabili, ovviamente, ma non è questo il caso.

Tre sono i momenti drammatici che, almeno una volta nella vita, l’amante delle serie tv è costretto ad affrontare: il trauma da mancato rinnovo e conseguente cancellazione; seguito ovviamente dalla morte per cause naturali ovvero il temibile series finale ed in ultimo la pausa (breve: mid-season finale o meno breve: season finale). Trauma, quest’ultimo, facilmente superabile attendendo pazientemente qualche mese ed impiegando il tempo libero con altre attività. La mia è la lettura.

Da accanita “bibliopatica”, oltre che inguaribile binge watcher, tra le varie letture mi è capitato di imbattermi spesso in romanzi che mi hanno fatto tornare alla mente quelle atmosfere perdute e quei luoghi familiari nei quali si è un po’ vissuto nelle lunghe ore incollati allo schermo. Dopotutto gli eventi ed i personaggi che popolano le serie tv diventano parte del nostro quotidiano; arriviamo a tuffarci per mesi ed anni in realtà che ci sembra quasi poter toccare con mano.

La grande magia della lettura è costituita dal potersi immergere in situazioni sempre nuove, viaggiare nel tempo e nello spazio in un vortice di emozioni che, vagamente attivate con il mezzo televisivo, non possono che amplificarsi attraverso i libri.

Qui troverete i miei consigli letterari per amanti di serie tv:

Aquarius incontra le ragazze di Emma Cline

La Colombia di Vásquez e Narcos

I racconti di San Francisco

I leoni di Sicilia